Eventi

Mario Melazzini: il discorso alla “Giornata del Ricercatore”

0 6

Nel corso dell’evento organizzato da ICS Maugeri S.p.A. Società Benefit, intitolato la “Giornata del Ricercatore”, sono state affrontate una serie di tematiche molto attuali come il Covid-19, i vaccini, gli anticorpi monoclonali e la ricerca, sulle quali si sono espressi alcuni esperti in materia. Primo fra tutti è stato Mario Melazzini, entrato in ICS Maugeri S.p.A. come medico neolaureato e oggi divenutone Amministratore Delegato. Oltre a lui sono intervenuti il Direttore Scientifico di ICS Maugeri Walter Ricciardi e il professor Rino Rappuoli.
In prima istanza, Mario Melazzini ha voluto sottolineare l’importante ruolo ambivalente che ICS Maugeri ricopre sia nell’ambito della ricerca che in quello clinico assistenziale: “Ics Maugeri, di cui Fondazione Maugeri è il socio di maggioranza, – ha affermato l’AD – è una grandissima realtà che coniuga ricerca e assistenza in un connubio unico che permette nella quotidianità di garantire quelle risposte che il cittadino ricerca in un contesto a volte estremamente difficile. Ics Maugeri è anche parte integrante del sistema accademico. Molte nostre strutture e laboratori sono gestiti da personale universitario e questa è la grande forza sempre voluta dal professor Salvatore Maugeri e da chi lo ha sostituito”.
L’Amministratore Delegato di ICS Maugeri S.p.A. è poi passato ai ringraziamenti, dirigendoli prima di tutto a loro: i ricercatori. Mario Melazzini dedica infatti “un grazie forte a chi nella quotidianità permette tutto ciò, vale a dire tutti i nostri ricercatori”, soprattutto per “la loro grande motivazione e il grande entusiasmo che hanno nonostante il carico di lavoro”, dato che “più dell’80% di chi fa ricerca nei nostri 19 istituti, di cui 9 riconosciuti dal ministero della Salute, fa anche attività clinico assistenziale”. Dopodiché ha espresso la sua riconoscenza al professor Rappuoli, non solo per aver accettato di essere presente all’evento, ma anche e soprattutto per essere testimone del percorso da lui fatto, nel quale è riuscito a coniugare esperienza, competenza e scienza, per poi estrinsecare e dare valore al tutto. Direttore scientifico e responsabile Ricerca e Sviluppo di GlaxoSmithKline Vaccines, nonché medaglia d’oro al merito della Sanità Pubblica nel 2005, Rino Rappuoli è stato anche recentemente insignito dell’alta onorificenza di Cavaliere del Lavoro dal Presidente della Repubblica, per l’impegno dedicato alla ricerca sugli anticorpi monoclonali, probabilmente una delle armi più potenti contro il Covid-19. Il professore ha spiegato infatti che l’anticorpo monoclonale di seconda generazione che hanno sviluppato possiede diverse caratteristiche: “Da una parte neutralizza ogni tipo di variante, poi invece di essere somministrato in endovena si somministra attraverso iniezione. Inoltre, è il più potente mai sviluppato, quindi può essere usato da tante persone e non da un gruppo di élite”. Per l’incredibile lavoro svolto, il professore è stato definito da Mario Melazzini come “un potenziale premo Nobel in vaccinologia”.

Per visualizzare il video della conferenza:
https://www.youtube.com/watch?v=u7yDfWliY1E

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

News