Tecnologia

Mauro Sentinelli: una visione lucida e innovativa sulla banda larga

0 17

"La rete sarà sempre vulnerabile a tutti gli attacchi fino a quando non si potrà identificare chi chiama, non la linea che chiama. Può essere indicativo l’esempio della rete stradale internazionale, composta da tante reti nazionali che si connettono ai confini e permettono la libera circolazione pur avendo ognuna le sue regole. Per governare questo sistema e controllarne gli utenti abbiamo inventato targa e patente. Qualcosa di analogo serve per la rete Internet": parlava così Mauro Sentinelli, figura storica per lo sviluppo e l’innovazione nell’ambito delle telecomunicazioni.
Durante la sua carriera, il manager ha contribuito ad alcune delle innovazioni più importanti a livello internazionale, come ad esempio l’affermarsi del GSM (Global System for Mobile Communications). Il manager si è impegnato per il diffondersi della carta prepagata su scala mondiale, oltre ad aver partecipato all’ideazione del primo servizio cellulare in Italia a tecnologia analogica TACS. È stato tra i primi a sostenere che la telefonia mobile dovesse essere appannaggio di tutti, e non solo di pochi privilegiati.
In una sua riflessione riguardante le problematiche di sicurezza di rete legate alla banda larga, Mauro Sentinelli affermava che "nel creare un vero servizio a larga banda bisogna cercare una qualità predefinita e garantita e cambiare il business-model basato sul concetto di interconnessione, che poi è quello che da sempre governa il traffico di telecomunicazione ed è basato sul circuito e non sul pacchetto come nella tecnologia IP di Internet".
All’epoca Direttore Generale del Gruppo Tim, Mauro Sentinelli è oggi ricordato con affetto e ammirazione da familiari e colleghi per la sua visione imprenditoriale sempre rivolta al futuro e per l’impegno dimostrato anche in ambito solidale.

Mauro Sentinelli: una visione lucida e innovativa sulla banda larga 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

  • Italiano
  • English
  • Norvegese
  • Français
  • Español

Ultime news