ibkr-interactive-brokers.jpg
Financement

IBKR, i report di inizio anno evidenziano un calo dell’intermediazione

0 6

Gennaio non è stato un grande mese per il segmento dell'intermediazione elettronica presso Interactive Brokers LLC (società quotata al NASDAQ con l'acronimo IBKR). La società regolamentata dalla SEC e dalla CFTC, a gennaio ha registrato 851mila DART (Daily average revenue trades).

Scambi giornalieri e DART di IBKR

Il DART è una metrica utilizzata nel settore dell'intermediazione. Essa rappresenta gli scambi medi al giorno che generano commissioni o commissioni. Ebbene, la IBKR ha visto il suo volume di DARTs totali scendere dell'11% mese su mese, rispetto ai 953.000 registrati a dicembre 2018. Su base annuale invece, Interactive Brokers ha registrato un volume in calo del 6%, se confrontato con i 903.000 registrati a gennaio 2018. Il saldo azionario nei conti dei clienti, a gennaio ha registrato 139,2 miliardi di dollari, con un incremento del 3,7% su base annua, e un guadagno dell'8% da 128,4 miliardi di dollari nel mese precedente.

I margini di rifinanziamento di Interactive Brokers si sono attestati a $ 23,8 miliardi a gennaio, in calo del 12% rispetto ai $ 26,9 miliardi del dicembre 2018. In un intervallo annuale, la cifra si è ridotta del 21,0% rispetto a $ 30,1 miliardi nel gennaio 2018.

Risultati finanziari misti

Nel comunicato stampa di IBKR, si legge che il numero di conti totali attivi della compagnia è arrivato a 607.000, con un aumento di 1 punto percentuale rispetto a dicembre 2018 (598.200 conti) e il 22,0% in più rispetto ai 496.700 account di un anno fa.

Le attività poste in essere dai clienti, hanno fruttato a gennaio $ 3,57 di commissioni per ordine, comprese commissioni di scambio, compensazione e regolamentazione. Ad inizio del mese scorso, IBKR ha pubblicato risultati finanziari misti per il 2018 con i ricavi netti della società per il quarto trimestre pari a $ 492 milioni, inferiori del 5% rispetto ai $ 515 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Il reddito prima delle imposte è stato di $ 309 milioni, in calo del 15% rispetto all'anno precedente da $ 364 milioni nel quarto trimestre 2017.

Il calo dei ricavi netti dei una delle migliori piattaforme di trading online americane è principalmente dovuto a un'inversione di $ 18 milioni nella strategia di diversificazione valutaria della società, che è passata da un guadagno di $ 6 milioni nel quarto trimestre 2017 a una perdita di $ 12 milioni nel 2018.

Vota questo articolo

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

  • Italiano
  • English
  • Norvegese
  • Français

Ultime news