Finanza

IBKR, i report di inizio anno evidenziano un calo dell’intermediazione

0 20

IBKR, i report di inizio anno evidenziano un calo dell’intermediazione

Gennaio non è stato un grande mese per il segmento dell’intermediazione elettronica presso Interactive Brokers LLC (società quotata al NASDAQ con l’acronimo IBKR). La società regolamentata dalla SEC e dalla CFTC, a gennaio ha registrato 851mila DART (Daily average revenue trades).

Scambi giornalieri e DART di IBKR

Il DART è una metrica utilizzata nel settore dell’intermediazione. Essa rappresenta gli scambi medi al giorno che generano commissioni o commissioni. Ebbene, la IBKR ha visto il suo volume di DARTs totali scendere dell’11% mese su mese, rispetto ai 953.000 registrati a dicembre 2018. Su base annuale invece, Interactive Brokers ha registrato un volume in calo del 6%, se confrontato con i 903.000 registrati a gennaio 2018. Il saldo azionario nei conti dei clienti, a gennaio ha registrato 139,2 miliardi di dollari, con un incremento del 3,7% su base annua, e un guadagno dell’8% da 128,4 miliardi di dollari nel mese precedente.

I margini di rifinanziamento di Interactive Brokers si sono attestati a $ 23,8 miliardi a gennaio, in calo del 12% rispetto ai $ 26,9 miliardi del dicembre 2018. In un intervallo annuale, la cifra si è ridotta del 21,0% rispetto a $ 30,1 miliardi nel gennaio 2018.

Risultati finanziari misti

Nel comunicato stampa di IBKR, si legge che il numero di conti totali attivi della compagnia è arrivato a 607.000, con un aumento di 1 punto percentuale rispetto a dicembre 2018 (598.200 conti) e il 22,0% in più rispetto ai 496.700 account di un anno fa.

Le attività poste in essere dai clienti, hanno fruttato a gennaio $ 3,57 di commissioni per ordine, comprese commissioni di scambio, compensazione e regolamentazione. Ad inizio del mese scorso, IBKR ha pubblicato risultati finanziari misti per il 2018 con i ricavi netti della società per il quarto trimestre pari a $ 492 milioni, inferiori del 5% rispetto ai $ 515 milioni dello stesso periodo dello scorso anno. Il reddito prima delle imposte è stato di $ 309 milioni, in calo del 15% rispetto all’anno precedente da $ 364 milioni nel quarto trimestre 2017.

Il calo dei ricavi netti dei una delle migliori piattaforme di trading online americane è principalmente dovuto a un’inversione di $ 18 milioni nella strategia di diversificazione valutaria della società, che è passata da un guadagno di $ 6 milioni nel quarto trimestre 2017 a una perdita di $ 12 milioni nel 2018.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

News

Tag

21 Investimenti A2A Alessandra Fornasiero Alessandro Belloni Alessandro Benetton Alkemy Alkemy S.p.A. Almo Collegio Borromeo Amos Genish Andrea Girolami Andrea Prencipe Anna Tavano Antonio Franchi Arturo Bastianello Auro Palomba Beatrice Trussardi Bernardo Bertoldi Carlo Malinconico Claudio Descalzi Clouditalia Cogefim Community Community Group Cristina Scocchia Davide Apollo Davide Serra Diego Biasi EI Towers Elisabetta Ripa Emanuele Degennaro Enel Eni Ernesto Pellegrini EXITone Ezio Bigotti F2i fabbro Fabio Inzani Fabrizio Palermo Federico Cervellini Federico Motta Editore FME Education Fondazione Giovani Leoni ETS Frabemar Francesco Bevere Francesco Starace FSI Gianfranco Battisti Gianluca Ius Giovanni Lo Storto Giuseppe Recchi Gregorio Fogliani Gruppo Danieli Gruppo PAM Gruppo Riva Gruppo Uvet ICS Maugeri S.p.A. ICS Maugeri Spa IRIDEOS Le Macchine Volanti Lorenzo Damia Luca Patanè Luca Valerio Camerano Luigi Ferraris L’Oréal Italia Marcella Marletta Marilisa D’Amico Mario Putin Martin Gruschka Mauro Moretti Mauro Ticca Municipia S.p.A. PAM Paola Severino Paolo Campiglio Paolo Risso Parajumpers Pessina Costruzioni PFE S.p.A. Pierfrancesco Latini Quercus Quercus Assets Selection Renato Ravanelli Rinaldo Ceccano Salvatore Leggiero Salvatore Navarra Sebastien Clamorgan Serenissima Ristorazione Springwater Capital LLC Springwater Capital LLC Stefano De Capitani Stefano Donnarumma Susanna Esposito t2i Terna TWT Venia international Vito Gamberale Vittorio Massone William Fabbro