Categorie

Carlo Malinconico

Carlo Malinconico

 

Carlo Malinconico, dopo la maturità classica, conseguita a Trieste, dove compie l’intero ciclo scolastico fino al primo anno d’Università, prosegue i suoi studi a Milano, frequentando la facoltà di Giurisprudenza dell’Università degli Studi. Nel 1972 si laurea con una tesi in materia di Diritto Penale dal titolo: “La responsabilità del direttore di periodico per i reati commessi a mezzo stampa”.
Dopo aver adempiuto al dovere del servizio di leva, nel ruolo di sottotenente, Carlo Malinconico supera nel 1976 l’esame che lo rende idoneo all’esercizio della professione legale a Milano, presso la Corte d’Appello. Vinto il concorso, diviene Procuratore dello Stato e Uditore Giudiziario e nel 1980 è attivo come Avvocato dello Sato. Ricopre tale ruolo sino al 1985: le sue responsabilità sono estese alle funzioni di consulenza e difesa per la Regione e lo Stato in cause civili, penali e amministrative. Riesce a ricoprire per venti anni l’importante ruolo di Consigliere di Stato grazie al superamento di un ulteriore impegnativo concorso, assumendo l’incarico il 31 dicembre 1983.
Per più di dieci anni – dal 1986 al 1997 – Carlo Malinconico ricopre importanti incarichi istituzionali, dapprima come Consigliere Giuridico presso alcuni Ministeri, come quello del Tesoro, della Marina Mercantile, dei Trasporti e della Presidenza del Consiglio dei Ministri, infine dal 1990 è capo Ufficio Legislativo per il Ministero delle Partecipazioni Statali e il Ministero del Tesoro. Nel frattempo, Carlo Malinconico è Consigliere Giuridico dell’Autorità Garante della Concorrenza e del Mercato, ruolo che assume negli anni tra il 1992 e il 1997. In seguito, entra nel settore dell’energia come Esperto dell’Autorità per L’Energia elettrica e gas, di cui diviene Direttore Generale (2001-2002).
Nel quinquennio 1996 – 2001 è a capo del Dipartimento degli Affari Giuridici e Legislativi della Presidenza del Consiglio dei Ministri. Dal 17 maggio 2006 al 7 maggio 2008, gli viene affidata l’alta carica di Segretario Generale della Presidenza del Consiglio dei Ministri. In seguito, durante l’esecutivo Monti, è nominato Sottosegretario di Stato alla Presidenza del Consiglio dei Ministri (posizione ricoperta dal 29 novembre 2011 sino al 10 gennaio successivo) con delega al Coordinamento Legislativo, agli Affari Regionali e all’Editoria. Carlo Malinconico fonda, nel 2003, lo studio legale che porta il suo nome: un’attività che si basa su una provata esperienza in tutti i diversi campi del Diritto, e in particolare in quello del diritto amministrativo e dell’unione europea.
Esercita oggi la professione di avvocato davanti alla Corte di Cassazione, Corte dei Conti, Corte Costituzionale, al Tar, ai giudici civili e davanti alla Corte di Giustizia dell’Unione Europea. Carlo Malinconico è stato insignito nel 2016, 2018 e 2019 del premio “Le Fonti” come “avvocato dell’anno in diritto amministrativo”. Grazie all’esperienza maturata in oltre 40 anni di carriera, anche universitaria (docente dal 2002), alla produzione di letteratura di settore e alla professionalità dimostrata, è stato premiato dalla Presidenza della Repubblica con il titolo di Cavaliere di Gran Croce dell’Ordine al Merito della Repubblica Italiana il 21 marzo 2005.



  • Italiano
  • English
  • Norvegese
  • Français

Ultime news