Turismo

Al museo con la realtà virtuale: il turismo inaugura l’era 5G

0 1

Lo stereotipo del turista con la mappa in mano, l’audioguida all’orecchio e lo snack nello zaino potrebbe avere le ore contate, ammesso che esista ancora. Il dubbio viene spontaneo osservando gli impatti che la rivoluzione digitale sta avendo sul turismo e in particolare la nascita di esperienze turistiche diverse da quelle a cui siamo abituati, non tanto per la sostanza quanto per la forma, destinata a essere sempre più tecnologica tra la spinta della realtà virtuale e l’avvento del 5G. La svolta hi-tech di musei, piazze, parlamenti, chiese e altri siti turistici non ha ancora avuto l’eco mediatico delle nuove frontiere dei trasporti intelligenti, dell’agricoltura smart e delle fabbriche connesse. Eppure, sotto alcuni punti di vista i progressi digitali del turismo sono perfino più eclatanti o comunque più tangibili. Ne sanno qualcosa i passeggeri sbarcati al Terminal T3 dell’Aeroporto di Fiumicino, che negli ultimi mesi hanno potuto toccare con mano le potenzialità del 5G.

Continua a leggere

Vota questo articolo

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

  • Italiano
  • English
  • Norvegese
  • Français

Ultime news