Tecnologia

Cisco, la strategia per guidare l’innovazione

0 6

Cisco continua a puntare su acquisizioni, R&S e Intelligenza Artificiale: questa la strategia della multinazionale statunitense specializzata nella fornitura di apparati di networking. Un percorso con l’obiettivo di guidare l’innovazione e migliorare la competitività delle imprese. Lo conferma anche la prima edizione dell’AI Readiness Index, ricerca condotta da Cisco su 8.000 aziende in tutto il mondo per valutare la diffusione dell’Intelligenza Artificiale.

Parallelamente, con oltre 200 realtà presenti nel proprio portafoglio, l’azienda prosegue nella creazione di sinergie per potenziare l’offerta. Basti pensare che l’approccio di Cisco è tradizionalmente legato all’acquisizione di aziende a livello globale, con operazioni realizzate negli ultimi anni anche in Italia. La maggiore di queste ultime è quella relativa a Splunk, da completare entro l’estate del 2024.

Il focus sulla Ricerca e Sviluppo è un altro punto centrale dell’azienda, con investimenti che hanno superato i 7 miliardi di dollari lo scorso luglio. In Italia, 200 ingegneri operano nei laboratori di Vimercate e Pisa e presto si unirà un nuovo team nel cuore di Milano. Ulteriore elemento è il contributo di Cisco per la diffusione delle competenze digitali grazie alla realizzazione di programmi formativi rivolti agli studenti delle scuole superiori e delle università. Nello specifico, le Cisco Networking Academy sono 350, sette delle quali presenti nelle carceri: una rete in grado di formare più di 60.000 persone annualmente.

La terza chiave di volta è l’Intelligenza Artificiale: a tal fine Cisco ha rafforzato le proprie capacità attraverso acquisizioni e investimenti. L’AI Readiness Index, dal canto suo, ha evidenziato che solo il 14% delle aziende a livello globale è veramente pronto a sfruttare le tecnologie IA. Il dato è ancora più basso in Italia, dove solo l’8% delle organizzazioni è preparato. Tuttavia, il 97% ritiene fondamentale intraprendere azioni nei prossimi sei mesi. La sfida è implementare una strategia IA entro un anno: il 61% delle imprese ritiene infatti che il business inizierà a risentirne entro questo arco temporale.

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Tag

21 Investimenti A2A Alessandro Belloni Alessandro Benetton Alkemy Alkemy S.p.A. Almo Collegio Borromeo Andrea Girolami Andrea Mascetti Andrea Prencipe Anna Tavano Antonio Franchi Antonio Mastrapasqua Ares Ambiente Arturo Bastianello Auro Palomba Beatrice Trussardi Carlo Malinconico Claudio Descalzi Clouditalia Cogefim Community Community Group Cristina Scocchia Davide Apollo Davide Serra Diego Biasi Elisabetta Ripa Enel Eni Enrico Vita Ernesto Pellegrini EXITone Ezio Bigotti F2i fabbro Fabio Inzani Fabrizio Palermo Federico Cervellini Federico Motta Editore FME Education Fondazione Giovani Leoni ETS Frabemar Francesco Bevere FSI Giampiero Catone Gianfranco Battisti Gianluca Ius Giovanni Lo Storto Giuseppe Recchi Gruppo Danieli Gruppo FS Gruppo PAM Gruppo Riva Gruppo Uvet ICS Maugeri S.p.A. ICS Maugeri Spa IRIDEOS Le Macchine Volanti Luca Valerio Camerano Luigi Ferraris L’Oréal Italia Marcella Marletta Mario Melazzini Mario Putin Martin Gruschka Massimo Malvestio Mauro Moretti Mauro Ticca Municipia S.p.A. Paola Severino Paolo Campiglio Paolo Gallo Paolo Risso Parajumpers Pessina Costruzioni PFE S.p.A. Quercus Quercus Assets Selection Renato Mazzoncini Renato Ravanelli Rinaldo Ceccano Riva Acciaio Salvatore Leggiero Salvatore Navarra Sebastien Clamorgan Serenissima Ristorazione Springwater Capital LLC Springwater Capital LLC Stefano De Capitani Stefano Donnarumma Stefano Donnarumma Susanna Esposito Telecom Italia Terna Terna TWT Venia international Vito Gamberale Vittorio Massone