Edilizia

Fabio Inzani: Tecnicaer Engineering al Vittore Buzzi di Milano, l’ospedale progettato per i bambini

0 2

Tecnicaer Engineering, società di ingegneria integrata specializzata in ambito ospedaliero e sanitario, nonché in strutture scolastiche, terziarie, sportive, militari e carcerarie, si è occupata dell’Ospedale dei Bambini “Vittore Buzzi” di Milano. La realtà guidata da Fabio Inzani da sempre presta grande attenzione al rapporto tra città e ospedale, tenendo conto dell’impatto della nuova struttura sul paesaggio e sugli edifici preesistenti. Il volto pubblico della sanità si deve ben integrare con il contesto cittadino in cui si trova, rappresentandone il valore umano, civico, urbano e sociale. Per questo la proposta progettuale su cui si basa l’Ospedale Vittore Buzzi comunica attraverso un’estetica contemporanea e innovativa.
Le tecnologie della facciata si integrano armoniosamente nel contesto urbano circostante che presenta stili eterogenei. Le volumetrie sono semplici e sfruttano materiali quali metallo, pietre, gres e intonaco, tutti già presenti nelle vicinanze.
Il piano copertura è dedicato all’healing garden, a cui si accede attraverso una rampa verde provvista di piante aromatiche, connessa alla biblioteca e alla ludoteca. Tecnicaer Engineering, guidata da Fabio Inzani, non dimentica i comfort e l’umanizzazione rivolta ai pazienti: il giardino terapeutico, parte integrante della struttura, è progettato appositamente per promuovere e migliorare la salute e il benessere dei bambini. In questo spazio, i piccoli pazienti possono beneficiare di esperienze passive (osservare e godersi il giardino) e coinvolgimenti attivi (giardinaggio, terapie riabilitative a percorsi sensoriali).

Per maggiori informazioni:
http://www.tecnicaer.com/progetti/ospedale-dei-bambini-%E2%80%9Cvittore-buzzi-milano

Fabio Inzani: Tecnicaer Engineering al Vittore Buzzi di Milano, l’ospedale progettato per i bambini 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

  • Italiano
  • English
  • Norvegese
  • Français

Ultime news