Alessandro Benetton
Eventi

Alessandro Benetton: il bilancio finale dei Mondiali di Sci Alpino a Cortina

0 13

“Il regalo più bello per i miei 57 anni? Il successo dei Mondiali di Sci Alpino”: così Alessandro Benetton commenta sulle pagine de “Il Gazzettino” l’avventura di Cortina, vissuta in primissima linea da Presidente di Fondazione Cortina 2021. Ora che il mandato sta per scadere (decadrà con l’approvazione del bilancio), l’imprenditore tira le somme di questo evento unico nella storia, svoltosi in tempo di pandemia grazie all’impegno e alla perseveranza di organizzatori, sportivi e comunità locali.
Le emozioni, ha dichiarato l’imprenditore, sono state tante: “Alcune sportive, come l’entusiasmo per l’oro di Marta Bassino e l’argento di Luca De Aliprandini: mi sono sentito tifoso come mai in vita mia. Ma poi ci sono state anche le emozioni che noi stessi siamo riusciti a trasmettere in un momento particolare della vita di molti, tanto che la gente per strada ci fermava per ringraziarci”. Un grande evento che ha richiesto molto ma che ha dato molto in cambio, e che si spera che frutti ancora in futuro per sostenere il territorio: nel discorso di chiusura infatti, Alessandro Benetton l’ha definito “un nuovo inizio”. Già prima della pandemia l’obiettivo era duplice: organizzare un evento sportivo tecnicamente di alto livello, ma nel rispetto di legalità, sicurezza, equilibrio economico e sostenibilità. “Ci hanno riconosciuto che ci siamo riusciti e questo è il segno di un nuovo inizio: per lo sport, per Cortina e per l’Italia”.
Secondo l’imprenditore, il successo dell’operato di Fondazione Cortina 2021 è sicuramente una leva per riconoscere l’orgoglio italiano e le competenze di chi lavora nel nostro Paese: “Noi italiani ce la possiamo fare, anche se a volte ci buttiamo giù un po’ troppo”.
Oltre a ringraziare la sua squadra per aver lavorato con impegno e costanza, Alessandro Benetton ha menzionato alcuni numeri che l’evento ha generato: 180 Paesi nel mondo si sono collegati con Cortina attraverso 36 broadcaster. La manifestazione ha dato vita a un giro d’affari diretto e indiretto di quasi 500 milioni di euro. Secondo l’Università Bocconi, il 70% delle aziende venete ha avuto un beneficio dai Mondiali, il 15,1% degli investimenti in sostenibilità è stato conseguenza dell’evento e il 5,9% del fatturato 2020 è stato realizzato grazie ai Mondiali.
Ci sono stati anche diversi intoppi ed elementi che sarebbero potuti andare meglio: pensiamo all’infortunio inaspettato di Sofia Goggia, alle condizioni climatiche avverse e alle critiche che ha ricevuto la cerimonia inaugurale: a questo riguardo, Alessandro Benetton ha commentato “Tutto può essere sempre messo in discussione e sono d’accordo che si può sempre fare di meglio. Detto questo, un Mondiale di Sci Alpino non ha mai avuto un budget così importante nella storia com’è stato per Cortina 2021. L’hanno sostenuto tre Governi diversi e l’ultimo, ribadendo che si trattava di un’occasione per il Paese, ha stanziato fondi che non erano previsti e che hanno permesso di organizzare un’importante cerimonia di apertura”.
Un bilancio sicuramente positivo quindi, che rimarrà alla comunità locale per essere sfruttato anche in futuro.

Per maggiori informazioni:
https://www.ilgazzettino.it/pay/attualita_pay/alessandro_benetton_compie_oggi_57_anni_il_regalo_piu_bello_il_successo-5801907.html

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

News