Energie rinnovabili

L’AD e DG Luigi Ferraris all’evento ASviS sull’Agenda 2030: sostenibilità al centro per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ONU

0 17

Si è svolto lo scorso 7 febbraio l’approfondimento del Rapporto The European Union and the Sustainable Development Goals, realizzato dall’Alleanza Italiana per lo Sviluppo Sostenibile (ASviS) in partnership con TernaLogo TernaTerna, operatore indipendente di reti per la trasmissione de..., e presentato alla Farnesina nel corso dell’evento a cui hanno partecipato la Viceministra degli Affari Esteri e della Cooperazione Internazionale Emanuela Del Re, il Segretario Generale del Ministero Elisabetta Belloni e i rappresentanti di ambasciate estere, istituti di cultura, agenzie Onu e organizzazioni internazionali, insieme all’Amministratore Delegato e Direttore Generale di Terna, Luigi Ferraris.

I risultati dello studio sull’attuazione degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile (SDGs) hanno dimostrato che, se da un lato l’Unione Europea rappresenta l’area più avanzata nei confronti del raggiungimento degli SDGs dell’Agenda 2030 dell’Onu, dall’altro persiste la presenza di gravi ritardi che mettono a rischio l’attuazione del piano di azione verso cui tutti i Paesi del mondo si sono impegnati nel 2015. Durante l’incontro è stata presentata inoltre la versione inglese dello studio, realizzata in collaborazione con Terna: “È il rapporto sullo stato dell’Italia e dell’Europa rispetto ai 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile”, ha dichiarato il Portavoce dell’ASviS Enrico Giovannini, “è unico al mondo, per questo lo abbiamo anche voluto tradurre in inglese e presentare alle ambasciate straniere nel nostro Paese”.

Alla luce dei risultati emersi dallo studio, quindi, persistono situazioni differenziate tra i vari Paesi dell’Unione, nonostante la stessa UE rimanga l’area più avanzata rispetto all’attuazione dei 17 obiettivi concordati dall’Organizzazione delle Nazioni Unite, i quali mirano a raggiungere target connessi a problematiche riguardanti lo sviluppo economico e sociale. A tal proposito, l’Amministratore Delegato e Direttore Generale Luigi Ferraris ha ribadito la rilevanza che la sostenibilità ambientale ricopre nelle scelte aziendali condotte dal gestore della rete elettrica nazionale: “È necessario dimostrare impegno per lo sviluppo sostenibile, perché il ruolo delle società private è cruciale nel raggiungimento degli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile a livello nazionale, europeo e globale”, ha dichiarato l’AD e DG, evidenziando come per il Gruppo che gestisce le reti di trasmissione dell’energia elettrica “la sostenibilità non è solo un principio fondante della sua identità aziendale, ma è anche il motore della sua presenza industriale in Italia e all’estero”.

Già da tempo, infatti, Terna ha raccolto la sfida rappresentata dalla transizione energetica in atto sia in Italia che nel resto del mondo. Lo scorso anno, infatti, per mezzo del Piano Strategico Grids and Values – Accelerating a Sustainable Growth, il Gruppo ha stanziato investimenti per oltre sei miliardi di euro nel periodo 2019-2023, a rafforzamento della rete elettrica italiana in un’ottica di sostenibilità ambientale e sviluppo del territorio.

Per maggiori informazioni:
https://notizie.tiscali.it/economia/articoli/sostenibilita-rapporto-Terna-asvis-sugli-sdgs-in-europa/

L’AD e DG Luigi Ferraris all’evento ASviS sull’Agenda 2030: sostenibilità al centro per raggiungere gli Obiettivi di Sviluppo Sostenibile ONU 5.00/5 (100.00%) 1 vote

Share on Facebook0Share on Google+0Tweet about this on Twitter0Share on LinkedIn0

Leave a reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

  • Italiano
  • English
  • Norvegese
  • Français
  • Español

Ultime news